Cercano di proteggere il loro bar dell’ennesimo assalto notturno e vengono speronati: feriti padre e figlio

0
7839

Ancora delle scene drammatiche questa notte a Bitritto dove, per l’ennesima volta, ad essere preso di mira è stato il bar della stazione di servizio Dill’s di via Carlo Alberto.

Erano le 04.08 quando, l’allarme suona ancora a casa di Giovanni, il quale,  svegliato di soprassalto, da un occhiata alle telecamere comandate a distanza, si precipita, in compagnia di suo figlio, al bar dove trova ancora i malfattori intenti a scassinare.

Vistisi scoperti comincia un inseguimento intorno all’ isolato fino a quando, all’altezza di via Marconi, la BMW X3 dei malfattori inchioda di colpo facendosi speronare dalla piccola Uno  Bianca che ne esce distrutta.

I primi soccorritori giunti sul posto riferiscono di aver visto il volto del ragazzo, completamente insanguinato e il padre anch’esso ferito alla testa e alle ginocchia.

Toltisi il disturbo, proseguono verso Casamassima dove rapinano un altro bar dopo aver bloccato la strada con dei massi.

Sembra che prima di arrivare a Bitritto abbiano ripulito un altro esercizio commerciale.

Dalle telecamere di Videosorveglianza si evince chiaramente che, nonostante il passaggio di numerosi passanti, già a quell’ ora del mattino, i 4 hanno atteso che svanisse l’effetto del fumogeno, facendo diversi giri intorno all’ isolato, assolutamente noncuranti di ciò che sarebbe potuto accadere.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here