Amianto e altri rifiuti tombati sotto il viadotto autostradale: dopo tante denunce, la svolta

0
567

Erano anni che, sotto il cavalcavia autostradale della A14, posto al confine tra Bitritto e Loseto, si scaricavano tonnellate di rifiuti altamente inquinanti come amianto, plastica e gomma di tutti i tipi che, periodicamente venivano dati alle fiamme, senza che nessuno muovesse un dito per porvi rimedio.

Nonostante le tante denunce fatte attraverso      il nostro canale, ignoti continuavano a scaricare materiali di ogni genere.

Poi c’è stato il gravissimo incidente di Genova e da lì qualcosa è cambiato.

La nostra ultima denuncia, subito dopo il tragico crollo, ha fatto il giro del web, creando grande indignazione, richiamando anche l’attenzione degli organi competenti che, immediatamente si sono attivati al fine di risolvere definitivamente il problema.

Di fatti, autostrade italiane, responsabile di quel tratto di strada, ha affidato la bonifica di tutta l’area alla ditta Recuperi Pugliesi di Modugno, specializzata nel recupero di materiali inquinanti.

Nel giro di pochi giorni il ponte è stato completamente ripulito e reso percorribile, in sicurezza.

Seguiranno lavori di ripristino del cemento armato del viadotto.

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here