La sicurezza prima di tutto. Estintori scaduti all’ Ospedale Di Venere.

0
312

La sicurezza sul posto di lavoro, un argomento molto attuale negli ultimi anni, regolamentata da una serie di leggi ed adempimenti a cui le aziende devono ottemperare, sobbarcandosi una serie di costi aggiuntivi per mettersi in regola senza dover incorrere in pesanti sanzioni.

Come però molto spesso accade, le regole non sono uguali per tutti, o meglio, sembrano esserlo per le aziende private e non per quelle pubbliche, il che è già di per se molto grave.

Se poi, a non rispettare le più elementari regole di sicurezza, è un ospedale, la cosa è ancor più grave e sconvolgente anche perché,  non si tratta di salvaguardare solo l’ incolumità dei lavoratori ma, anche quella delle decine di migliaia di pazienti e parenti persone che, ogni anno lo frequentano.

Questa sera, in visita ad un paziente ricoverato presso l’ Ospedale Di Venere di Carbonara, abbiamo verificato che, alcuni degli estintori presenti nei reparti di Ginecologia, Neurologia e Pronto Soccorso  hanno il collaudo scaduto nel 2017, così come potrete vedere dalle foto allegate.

Non la semplice revisione annuale ma, il collaudo generale dell’ apparecchio e, la cosa ci è subito apparsa come una grave violazione delle più semplici norme di sicurezza.

Una svista, o una grave inadempienza, da parte di chi è pagato per occuparsi della sicurezza di uno dei più grossi ospedali della città di Bari ?

 

 

 

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here