Continua la fantastica avventura del nostro campioncino della pallanuoto.

0
262

Quello del 2018 sarà un marzo da ricordare, dopo il freddo e il gelo dei giorni scorsi, la prima settimana di marzo sarà ricordata anche per l’entusiasmo che l’evento dell’anno, al caldo dello stadio del nuoto di Bari ha saputo creare.
Parlare di una kermesse con il meglio della pallanuoto nazionale, mi sembra addirittura riduttivo quando tra le fila delle squadre in vasca spiccano nomi quali Filipovic, Bodegas, Aicardi, Baraldi, Di Fulvio, Tempesti, Muslim e potrei continuare a lungo. Quattro squadre che da anni dominano la scena del panorama nazionale e mondiale con Pro Recco e Brescia impegnate nei gironi di Champions League e Sport Management fresca finalista di Euro Len Cup.

Al cospetto di tanta qualità, spicca l’italianità della Canottieri Napoli, l’unica tra le quattro pretendenti ad avere tra le sue fila più italiani di quanti non ne abbia la nazionale stessa. La squadra napoletana è stata adottata dal pubblico barese a beniamina, non per buon vicinato o per schierarsi con la vittima sacrificale di turno, ma per la presenza nel proprio roster di due talentini baresi purosangue, che mister Zizza ha portato con se per l’esordio tra i grandi.

Di Luca Bellino e Matteo Basile ne avevamo già parlato lo scorso anno quando con la stessa maglia giallorossa della Canottieri, si erano laureati campioni d’Italia under 17/A. Li ritroviamo a distanza di un anno in prima squadra all’esordio tra i grandi proprio nella città natale che li ha visti crescere sportivamente.

Classe 2001, diciasette anni compiuti da poco per Luca Bellino o ancora da compiere per Matteo Basile, entrambi hanno mosso i primi passi nella Bari Nuoto agli ordini di Francesco Carbonara per poi seguirlo nel suo passaggio al GP Modugno. Dopo aver vinto i campionati regionali con i colori gialloblu del Modugno, il 20 giugno 2015 fanno parte del roster che in finale, battendo il Florentia nell’impianto Italcementi di Bergamo, si laurea campione d’Italia under 17/B.

Dopo la chiusura dell’impianto di via di Cristo a Modugno, entrano a far parte del settore giovanile della Canottieri Napoli vincendo per la prima volta nella storia giovanile pugliese, il titolo di campioni d’Italia under 17/A. Quella del 3 e 4 marzo 2018 sarà un’altra data da ricordare per i due giovani talenti baresi che l’ironia della sorte ha riservato proprio nello stadio che li ha visti crescere di fronte al meglio della pallanuoto mondiale.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here